5A Wellington Street, Rose Hill, Mauritius | +23052515415

Controllo della potabilità dell'acqua della rete idrica

La potabilità viene definita dall'Unione Europea e dall’OMS in base a 63 parametri (dal 1980).
Nel 2003 alcuni dei valori dei parametri sono stati rivisti al ribasso (nitrati, piombo, ecc.) e circa venti di essi sono stati eliminati del tutto.
Inoltre, per le analisi più comuni, (quelle consultabili presso i municipi), generalmente vengono misurati solo una decina di parametri.
A oggi si contano oltre 3000 inquinanti...

Cercare tutti gli polluants è praticamente impossibile !

Solo nel settore agricolo sono oltre 900 le molecole omologate! È per questo che le conclusioni delle analisi sono quasi sempre le stesse, ossia : Acqua conforme rispetto ai parametri misurati.
Misurare quello che non si cerca è infatti impossibile...

Analisi dell’acqua

Si distingue tra 3 tipi di analisi :

Analisi batteriologiche

Classificate in base alla natura e al numero di batteri o ceppi ricercati: B1, B2, B3, ecc.


Analisi fisico-chimiche

Permettono di misurare le caratteristiche organolettiche dell'acqua (sapore, odore, temperatura, trasparenza) e la sua composizione fisico-chimica. Così come avviene per quelle batteriologiche, anche le analisi fisico-chimiche sono classificate in base alla natura e al numero dei parametri misurati: C1, C2, C3, ecc.


Analisi chimiche

Le analisi chimiche sono più delicate, perché per eseguire la misurazione occorre sapere esattamente quello che si sta cercando. Semplificando, è possibile affermare che, solitamente, si procede a delle ricerche per famiglia di inquinanti.


Più in generale possiamo dire che non esiste nessuno strumento che consenta un'analisi davvero completa dell'acqua.

A ogni ricerca di inquinanti corrisponde infatti una determinata analisi.